Consigli per scrivere una panoramica generale della tesi

Nella fase di scrittura ti ritroverai a scrivere passaggi in cui sarà estremamente facile ritrovarsi a gli stessi concetti più volte. Esporre le informazioni senza riuscire a trovare un approccio diverso avviene quando non si è molto pratici nell’usare sinonimi o a parafrasare lo stesso concetto usando strutture e termini differenti.
Spesso accade nell’introduzione, in cui si deve presentare la struttura generale della tesi di laurea triennale o magistrale. Non è facile esporre gli stessi concetti discussi anche nel capitolo successivo in una forma così diversa… o forse sì?

Parafrasare

La maggior parte degli scrittori finisce per usare le stesse parole e costruzioni delle frasi più e più volte per esporre I contenuti e la struttura del proprio elaborato. Ma queste ripetizioni non faranno altro che rendere il tuo documento monotono agli occhi dei lettori. I seguenti suggerimenti ti aiuteranno a variare il tuo stile di scrittura e mantenere vivo l’interesse del lettore.

Esempio 1: La costruzione in prima persona

Nel capitolo 1, approfondirà la causa della problematica. Nel capitolo 2, passerò all’analisi degli studi nel settore specifico. Nel capitolo 3, provvederà a illustrare le metodologie.

Come mostrate nell’Esempio 1, un’opzione è quella di usare la costruzione in prima persona. Tuttavia, questa forma non è sempre necessaria o la scelta consigliata.
È possibile utilizzare anche una costruzione passiva:

Esempio 2: La costruzione passiva

L’introduzione del problema viene presentate nel capitolo 1 e gli studi riguardanti il settore vengono discussi nel capitolo 2.

La costruzione passive è spesso usato in questa sezione, in contesto rende piuttosto chiaro capire chi sia l’autore dell’azione. Tuttavia, usare questa costruzione in altre parti della tesi triennale o magistrale potrebbe rendere il testo troppo vago. Nell’articolo costruzione attiva vs. passiva spiegherà nel dettaglio perché.
Un’altra opzione è quella di usare la forma del soggetto inanimato con verbo attivo per esporre le informazioni:

Esempio 3: Costruzione con soggetto inanimato

Il capitolo 1 espone l’introduzione del problema e il capitolo 2 presenta gli studi del settore specifico.

Il capitolo è un oggetto inanimate, non è di per sé in grado di compiere l’azione (di esporre o presentare). Nonostante questo, il significato della frase è facilmente intuibile e comprensibile L’uso di questa costruzione può rappresentare senza dubbio una variante nella forma. Può essere particolarmente d’aiuto quando si devono esporre I contenuti dell’elaborato, discutere gli obiettivi e fornire le proprio conclusioni.
Anche le seguenti costruzioni sono valide opzioni da tenere a mente:

Esempio 4

Il capitolo 1 è volto a rispondere al primo quesito.(con i tuoi obiettivi)

Esempio 5

I risultati mostrano che… (con le tue conclusioni)

Infine, l’esempio sottostante mostra la combinazioni di costruzioni diverse in un unico paragrafo.

Esempio 6

Il capitolo 2 contiene una revisione dei principali studi inerenti l’argomento. Le metodologie utilizzate in questo studio vengono descritte nel capitolo 3, i cui risultati vengono esposti e discussi nel capitolo 4. Infine, il capitolo 5 delinea le principali conclusioni tratte e identifica i limiti dello studio svolto ed espone raccomandazioni e consigli per eventuali studi futuri.

Verbi utili

Puoi sicuramente discutere, presentare, provare e dimostrare concetti… ma cos’altro puoi “fare” nella panoramica della tua tesi?

Arricchisci il tuo testo anche con l’uso di sinonimi

AffrontareImplicare
SostenereIndicare
AffermareMenzionare
ChiarificareSegnalare
ConfrontareIpotizzare
VertereIpotizzare
ControbattereProporre
DefinireFornire una visione d’insieme
DimostrareConsigliare
DescrivereConfutare
DeterminareRivelare
EvidenziareRiportare
EsaminareSupporre
SpiegareRiassumere
IncentrareIndirizzare
FormulareTrattare
DareSostenere
SottolineareUsare
Introdurre

Nota: Assicurati di verificare la definizione di un verbo prima di utilizzarlo nel tuo elaborato. Oltre a controllare di usarla nel modo corretto e attribuendogli il giusto significato, è importante verificare che sia compatibile con la costruzione della frase. Per esempio, le seguenti scelte sono perfette in una costruzione passiva ma non si adattano altrettanto bene ad altri tipi di frase:

  • È basato su
  • È al centro di
  • Si dedica a

Qual è il tuo punteggio?

Scopri in 10 minuti se hai commesso un plagio involontario.

  • 67 miliardi di fonti Internet
  • 900 milioni di elaborati
  • 112 milioni di pubblicazioni
  • Protezione dei dati sicura

Vai al controllo Antiplagio

Meglio scrivere i capitoli in numero o in lettera?

Quando nel testo si menzionano i capitoli, è sempre meglio utilizzare i numeri.
Ma la cosa più importante è essere coerenti con la proprio scelta in tutto il testo. Abbiamo anche preparato una guida generale riguardo l’uso dei numeri nella tesi triennale o magistrale.

Questo articolo è stato utile?
Luca Corrieri

Luca è il classico "fanatico di informazioni" di Scribbr. Scrive articoli che ti aiuteranno a trovare le informazioni più facilmente e che risponderanno a tutte le tue domande. Anche lui è uno studente e frequenta un corso di laurea magistrale in Management Strategico.

Non rischiare di stampare la tua tesi con errori!

I nostri editor professionisti possono aiutarti a perfezionarla.
Info e costi »
Punteggio Trustpilot di 9.8

Lascia una risposta