Come scrivere l’abstract di una tesi di laurea triennale e magistrale

L’abstract tesi, presente in tutte le tesi di laurea triennali o magistrali, è la prima parte dell’elaborato che viene letta e precede l’approfondimento vero e proprio dell’argomento trattato.

Non è altro che un breve riassunto del contenuto da te scelto, nel quale in pochi sintetici punti avrai la possibilità di presentare al lettore il tuo lavoro.

È dunque di fondamentale importanza che sia chiaro, ben scritto e che contenga tutte le informazioni necessarie.

Le tre funzioni di un abstract tesi

1. Abstract tesi: Spiegare il titolo della tesi

La sua prima funzione è quella di spiegare il titolo della tesi, triennale o magistrale. Un abstract (sommario) ben scritto può suscitare l’interesse del lettore e spingerlo a continuare la lettura.

2. Abstract tesi: Sintetizzare i punti chiave

In secondo luogo, l’abstract può rivelarsi molto utile per tutti quei lettori che non hanno il tempo di leggere la tesi triennale o magistrale completa. Spesso, manager e scienziati leggono solo l’abstract, per farsi un’idea dei temi in essa affrontati.

3. Abstract tesi: Offrire una panoramica della tesi

L’abstract ha infine il compito di fornire a chi legge una panoramica dell’elaborato, in modo che sappia già cosa aspettarsi dalla lettura e che possa contestualizzare senza difficoltà il materiale della tesi. Un abstract ben scritto permetterà di capire meglio anche le parti più complesse dell’elaborato.

Lunghezza, posizione e tempi verbali dell’abstract tesi

L’abstract tesi non dovrebbe mai essere più lungo del 5% dell’intera tesi triennale o magistrale (circa 250 parole); è importante che sia breve, perché potrebbe essere necessario rileggerlo rapidamente.

Va inserito dopo la prefazione e prima della tabella dei contenuti. Il tempo verbale più adatto da utilizzare è il presente o il passato prossimo.

Esempio di abstract tesi al presente o al passato prossimo

Esempio di abstract tesi al presenteLo studio dimostra che la maggior parte dei partecipanti preferisce guardare un film al cinema piuttosto che in televisione a casa.

Esempio di abstract al passato prossimoLo studio ha dimostrato che la maggior parte dei partecipanti preferisce guardare un film al cinema piuttosto che in televisione a casa.

Come si struttura un abstract tesi?

Fai in modo che ogni paragrafo risponda alle seguenti domande:

  • Qual è il tema principale? Indica l’oggetto, l’argomento e le domande della tua tesi. Se hai formulato anche delle ipotesi, argomentale qui.
  • Cosa è stato fatto? Spiega brevemente il metodo e l’approccio che hai scelto di utilizzare per lo svolgimento della tua ricerca.
  • Cosa hai scoperto? Fai un riassunto dei risultati più importanti ottenuti e formula una conclusione.

Uso di acronimi

Dato che il lettore deve essere in grado di leggere e capire l’abstract senza dover consultare altre parti della tesi, se scegli di usare degli acronimi ricorda di spiegare brevemente il loro significato.

Come nel resto della tua tesi di laurea triennale o magistrale, anche nell’abstract è necessario includere dei riferimenti quando si utilizzano delle fonti esterne. Tuttavia, in questo tipo di elaborati l’impiego di fonti è meno ricorrente, trattandosi spesso di studi e ricerche di carattere personale.

Checklist abstract tesi

Questo articolo è stato utile?
Luca Corrieri

Luca è il classico "fanatico di informazioni" di Scribbr. Scrive articoli che ti aiuteranno a trovare le informazioni più facilmente e che risponderanno a tutte le tue domande. Anche lui è uno studente e frequenta un corso di laurea magistrale in Management Strategico.

Non rischiare di stampare la tua tesi con errori!

I nostri editor professionisti possono aiutarti a perfezionarla.
Info e costi »
Punteggio Trustpilot di 9.8

1 commento

Laura
14 settembre 2018 12:42

interessante, grazie

Rispondi

Lascia una risposta