Panoramica stili di citazione

Uno stile di citazione è un set di regole che indica come fare riferimento alle fonti nella scrittura accademica. Spesso le regole ufficiali vengono pubblicate in un manuale ufficiale contenente spiegazioni, esempi e istruzioni.

Stili di citazione in Italia

Esistono molti stili di citazioni diversi tra loro. In passato, ogni disciplina seguiva i propri stili di citazione, ma oggi spesso scuole e università si uniformano all’uso di determinati stili di citazione che consigliano agli studenti.

Gli stili di citazione più popolari in Italia sono APA, Chicago, Harvard e MLA. Questi stili vengono spesso usati in varie discipline accademiche.

Differenze tra gli stili

Ci sono due caratteristiche principali da tenere in considerazione quando si parla di stili di citazione. Il primo aspetto riguarda le modalità di scrittura della fonte nei riferimenti bibliografici del proprio elaborato. I titoli sono scritti in corsivo? Alla fine di ogni fonte dell’elenco è presente un punto?

Il secondo riguarda il Sistema usato per far riferimento alla fonte direttamente nel testo. Esistono tre diversi tipi di citazione intertestuale (all’interno del testo) per far riferimento a una fonte:

  • Sistema autore-data: In questo sistema si indica l’autore e l’anno di pubblicazione direttamente nel testo, nel punto in cui si cita la fonte. Lo stile MLA rappresenta un’eccezione, poiché usa il sistema autore-numero di pagina.
  • Sistema numerico: In questo Sistema si numera ogni fonte nei riferimenti bibliografici e poi si usa il numero corrispondente quando si cita la fonte nel testo.
  • Sistema di notazione: Si scrive la fonte (in forma abbreviata) in una forma a piè di pagina.

Di seguito è presente una panoramica degli stili di citazione più utilizzati:

Stili di riferimentoDisciplinaSistema di citazione
APAScienze socialiAutore-data
HarvardEconomiaAutore-data
VancouverMedicinaNumerico
Chicago AUmanisticaNotazione
Chicago BUmanisticaAutore-data
OSCOLALeggeNotazione
MLAUmanistica (soprattutto campi linguistici)Autore-numero di pagina
IEEEScienze naturali (soprattutto Informatica)Numerico
TurabianUmanistica (soprattutto campi linguistici)Notazione
TurabianScienze socialiAutore-data
AMAMedicinaNumerico
ACSChimicaNumerico, Autore-numero di pagina e Notazione
NLMMedicinaNumerico
AAAScienze socialiNumerico
APSAScienze politicheAutore-data

APA

APA è uno degli stili di citazione più usato nella scrittura accademica. Lo Stile APA è stato creato dall’American Psychological Association e, in origine, era usato nei campi della psicologia e delle scienze sociali.

Lo stile APA si basa su un Sistema autore-data nel quale all’interno del testo si cita la fonte in forma abbreviata e nei riferimenti bibliografici si citano tutte le fonti in forma completa.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile APA:

APA: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli & Di Fortunato, 2005).

APA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, M. & Di Fortunato, E. (2005). Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano, Italia: Hoepli.

Harvard

Lo stile Harvard è spesso usato in ambiti economici. Non esiste una guida ufficiale, per questo motivo esistono delle variazioni. Alcune organizzazioni che hanno pubblicato delle guide al riguardo sono:

Come lo stile APA, anche lo stile Harvard si basa su un Sistema autore-data. È dunque molto simile allo stile APA.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Harvard

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Harvard

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli & Di Fortunato 2005).

Harvard: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, M & Di Fotunato, E (2005), Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta, Hoepli, Milano.

Vancouver

Lo stile Vancouver è stato creato dall’International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE) ed è usato principalmente in ambito medico. Invece di usare il Sistema autore-data, lo stile Vancouver si basa su un sistema numerico. Nel testo la fonte viene indicata usando un numero mentre nei riferimenti bibliografici si indicano tutti i dettagli della fonte.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Vancouver

Vancouver: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (1).

Vancouver: Nei riferimenti bibliografici

1. Paolinelli M, Di Fortunato E. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli: 2005.

Chicago

Lo stile Chicago è stato pubblicato da The Chicago Manual of Style ed è usato soprattutto negli studi umanistici. Esistono due variazioni:

  • Chicago A. Si indica la fonte completa in una nota a piè di pagina e nella bibliografia.
  • Chicago B. Si scrive la fonte in forma abbreviata, nel formato autore-data, nel testo stesso e si indica la fonte completa nella bibliografia.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Chicago A

Chicago stile A: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici.¹

Chicago stile A: Nota a piè di pagina

1Mario Paolinelli e Eleonora Di Fortunato, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta (Milano: Hoepli, 2005).

Chicago stile A: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario e Eleonora Di Fortunato. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli, 2005.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Chicago B

Chicago stile B: Nei riferimenti bibliografici

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli e Di Fortunato 2005, 22).

Chicago stile B: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario e Eleonora Di Fortunato. 2005. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli.

OSCOLA

Lo stile OSCOLA è usato soprattutto in campo giuridico. OSCOLA si basa su un sistema di notazione, che comprende il completo riferimento alla fonte nella nota a piè di pagina.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile OSCOLA

OSCOLA: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici.¹

OSCOLA: Nota a piè di pagina

1Mario Paolinelli e Eleonora Di Fortunato, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta (Hoepli, 2005).

OSCOLA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli M e Di Fortunato E, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta (Hoepli, 2005).

MLA

Lo stile MLA è stato creato dalla Modern Language Association ed è particolarmente usato negli ambiti linguistici. Lo stile MLA si basa su un sistema autore-numero di pagina.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile MLA

MLA: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli e Di Fortunato 22).

MLA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario e Eleonora Di Fortunato. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli, 2005. Stampa.

IEEE

IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) è uno stile di citazione usato spesso in ambito tecnico, ad esempio nei campi informatici e di ingegneria elettronica. Lo Stile IEEE utilizza esempi di citazione ben precisi per ogni tipo di fonte.

Per i tipi di fonte non trattati nello specifico dallo stile IEEE, si usa lo stile Chicago. IEEE si basa su un Sistema numerico.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile IEEE

IEEE: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (1).

IEEE: Nei riferimenti bibliografici

1. M. Paolinelli e E. Di Fortunato, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano, Italia: Hoepli, 2005.

Turabian

Lo stile di citazione Turabian è molto simile al Chicago. È particolarmente indicato per gli studenti che stanno scrivendo elaborati di ricerca. Come il Chicago, il Turabian si basa su un Sistema di notazione e autore-data.

Il Sistema di notazione è usato in campo umanistico (letteratura, storia e arte), mentre il sistema autore-data è usato nell’ambito delle scienze sociali.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Turabian con sistema di notazione

Stile Turabian: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici.¹

Turabian: Nota a piè di pagina, prima citazione alla fonte

1Mario Paolinelli e Eleonora Di Fortunato, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta (Milano: Hoepli, 2005), p. 22.

Turabian: Nota a piè di pagina, citazioni successive

1Paolinelli e Di Fortunato, Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta, p. 22.

Turabian: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario e Eleonora Di Fortunato. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli, 2005.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile Turabian con sistema autore-data

Stile Turabian: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli e Di Fortunato 2005, 22).

Stile Turabian: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario e Eleonora Di Fortunato. 2005. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli.

AMA

Lo Stile AMA è usato spesso in ambito medico e si basa su un Sistema numerico. Il numero nel testo è indicato tramite un esponente, con il numero di pagina scritto tra parentesi.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile AMA

Stile AMA: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici.1(p3)

Stile AMA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli M, Di Fortunato E. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano, Italia: Hoepli; 2005.

ACS

Lo stile ACS (American Chemical Society) è usato principalmente in elaborati di ricerca in campo chimico. Lo stile ACS presenta tre tipi di variazioni per la citazione intertestuale (all’interno del testo).

La scelta dello stile dipende dal tipo di rivista. Nella panoramica a pagina 288 è indicato quale variazione è usata dalle varie riviste.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile ACS

ACS: Citazione intertestuale con nota a piè di pagina

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici.1

ACS: Citazione intertestuale con sistema numerico

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (1).

Stile ACS: Citazione intertestuale con Sistema autore-data

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli e Di Fortunato, 2005).

Nei riferimenti bibliografici, le fonti vengono indicate in ordine alfabetico quando si usa il Sistema autore-data o in ordine numerico quando si usa il Sistema numerico.

ACS: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, M.; Di Fortunato, E. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta; Hoepli: Milano, 2005.

NLM

NLM (National Library of Medicine) rappresenta il Sistema di citazione usato principalmente in ambito medico. Lo stile NLM si basa su un sistema numerico.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile NLM

NLM: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici [1].

NLM: Nei riferimenti bibliografici

1. Paolinelli M, Di Fortunato E. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli; 2005.

AAA

AAA (American Anthropological Association) è un sistema di citazione che si basa sullo Stile Chicago ed è usato principalmente negli studi in ambito sociale. Per i tipi di fonte che non sono indicati nello stile AAA, si usa lo stile Chicago. Lo stile AAA si basa su un sistema numerico.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile AAA

Stile AAA: Citazione intertestuale (nel testo)

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (1).

Stile AAA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario, e Eleonora Di Fortunato 2005 Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli.

APSA

APSA (American Political Science Review) è uno stile di citazione usato soprattutto nelle scienze sociali, con regole ben precise stabilite dal governo degli Stati Uniti. Lo stile APSA si basa su un sistema autore-data.

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile APSA

Esempio di riferimento a un libro come fonte in Stile APSA

Il volume esamina le peculiarità della trasposizione linguistica dell’audiovisivo, la sua origine e il suo potere di condizionamento dei comportamenti, non soltanto linguistici (Paolinelli e Di Fortunato 2005).

APSA: Nei riferimenti bibliografici

Paolinelli, Mario, e Eleonora Di Fortunato. 2005. Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica nell’audiovisivo: teoria e pratica di un’arte imperfetta. Milano: Hoepli.

Questo articolo è stato utile?
Bas Swaen

Bas è il cofondatore di Scribbr. Bas ama insegnare ed è un esperto scrittore di tesi. Cerca di aiutare gli studenti scrivendo articoli chiari e semplici da comprendere riguardo argomenti più complessi.

Sei sicuro di non aver commesso plagio?

Tutelati senza che la tua facoltà lo scopra.
Inizia il controllo
Anonimo e veloce

Lascia una risposta